Endodonzia
Chirurgia Endodontica

  • Un'infiammazione a carico dell'apice radicolare, tale da comportare la distruzione dell'osso mascellare, va affrontata con un'apicectomia.
    • Si esegue un'incisione della gengiva, che permette di esporre ed asportare l'apice radicolare del dente al fine di poterlo sigillare eseguendo un'otturazione retrograda.
    • E' l'intervento di elezione quando non è possibile curare un dente che presenta una lesione apicale, rilevabile radiograficamente, che in molti casi è asintomatica, mediante un trattamento endodontico ortogrado (cioè canalare attraverso la corona del dente).
  • Patologie che richiedono la chirurgia endodontica:
    • Granuloma: è una massa di tessuto infiammatorio che circonda l'apice del dente, le causee che portano alla sua formazione possono essere di vario tipo:
      • la polpa dentale va incontro a necrosi a seguito di una carie profonda, i batteri colonizzano la polpa dentale producendo prodotti tossici. Se il paziente non si sottopone per tempo ad un trattamento endodontico, il risultato è la sua formazione.
      • Traumi;
      • Trattamenti canalari incompleti, ove non è possibile ritrattare il canale dentale per vari motivi;
      • Presenza di cisti apicali.