Endodonzia

  • L'Endodonzia Ŕ quella branca dell'Odontoiatria che si occupa della diagnosi e del trattamento dei processi patologici e delle lesioni della polpa e del tessuto periapicale; questo termine Ŕ stato sostituito con "periradicolare": sono le affezioni che interessano i tessuti al di lÓ della polpa, non necessariamente e non sempre confinati alle zone in stretta vicinanza del foro apicale, ma possono interessare qualsiasi altro punto della superficie radicolare.
  • Gli scopi e gli obiettivi dell'Endodonzia moderna sono:
    • diagnosi differenziale e trattamento dei dolori orali di origine pulpare e/o periradicolare;
    • terapia della polpa vitale: incappucciamento pulpare e pulpotomia;
    • terapia canalare come pulpectomia;
    • rimozione chirurgica selettiva dei tessuti patologici risultanti da patologia pulpare;
    • reimpianto intenzionale e reimpianto dei denti avulsi;
    • rimozione chirurgica di strutture dentali: apicectomia, emisezione e amputazione radicolare
    • sbiancamento di denti discolorati (tetracicline)
    • ritrattamento di elementi dentari precedentemente trattati in modo incongruo endodonticamente
    • trattamenti di restauri coronali intendendo preparazioni di perni che interessano lo spazio del canale radicolare.
  • La moderna endodonzia utilizza la tecnica Crown-Down, la quale prevede l'allargamento coronale precoce del canale con una troncoconicitÓ progressiva a diametri precalibrati; viene effettuata con strumenti rotanti in nichel-titanio e le nuove metodiche di otturazione canalare tridimensionale con la Guttaperca calda.
  • La tecnica Crown-Down, usata assieme alla tecnica delle forze bilanciate, prevede che lo strumento che ruota funziona meglio di uno strumento che percorre in senso longitudinale il canale; in questo modo lo strumento rotante rimane pi¨ centrato asportando la dentina che costituisce le pareti del canale in modo pi¨ sicuro.