Endodonzia
Trattamento e Terapia

  • Le tre fasi basilari del trattamento endodontico sono rappresentate da:
    • fase diagnostica, durante la quale si chiarisce qual'è la causa della malattia e si predispone un corretto piano di trattamento;
    • fase preparatoria, durante la quale, attraverso la detersione e sagomatura del canale, si rimuove il contenuto canalare e si da al canale stesso una forma adatta a ricevere un'otturazione tridimensionale;
    • fase dell'otturazione, durante la quale il canale viene sigillato con un materiale inerte (Guttaperca), capace di assicurare un sigillo perfetto.
  • La terapia endodontica può essere:
    • ortogrado, tradizionale, non chirurgico, dove è obbligatorio l'uso della diga eseguendo la terapia attraverso la cavità di accesso praticata a livello coronale;
    • retrogrado, chirurgico, cioè sollevando un lembo gengivale ed eseguendo un'apicectomia con otturazione retrograda.
  • Non è in alcun modo possibile eseguire un'ottima endodonzia senza l'ausilio della diga, che svolge la funzione  di isolare l'elemento trattato dalla parte restante del cavo orale.
  • Farà male ?
    • Durante il trattamento il dolore è assente, in quanto viene praticato in anestesia locale. Un indolenzimento può essere presente nei giorni successivi alla terapia, varia da soggetto a soggetto, si può ovviare con un semplice analgesico.