Endodonzia
Traumi Dentali

  • Si definiscono traumi dentali le fratture o avulsioni traumatiche di un dente.
  • A seguito di un trauma durante il gioco, lo sport o un incidente automobilistico, un dente intatto può essere fratturato o avulso dalla sua sede naturale: l'alveolo. Una rapida azione può permettere il riattacco del frammento (conservativa estetica) o reimpiantato (chirurgia endodontica).
  • Il frammento o il dente vanno immediatamente localizzati e non abbandonati sul luogo del trauma.
    • Il dente deve essere preso delicatamente dalla corona e non dalla radice, pulito con semplice acqua.
    • Evitare assolutamente l'uso di saponi, disinfettanti o peggio strofinare la radice nel tentativo di pulirla, questo può danneggiare in modo irreversibile le cellule vive presenti sulla radice.
    • Se possibile il dente va reinserito immediatamente nell'alveolo, mantenendolo in posizione mentre ci si reca dall'odontoiatra, avvisandolo telefonicamente in modo che si possa preparare a fronteggiare l'emergenza.

    Per trasportare il dente o il frammento quando non è possibile riposizionarli in sede occorre collocarli nel cavo orale, vicino alle guance o sotto la lingua, oppure in un batuffolo bagnato con acqua se non c'è a disposizione latte o soluzione fisiologica.

    Occorre sottolineare che il tempo di permanenza al di fuori dell'alveolo, non dovrebbe superare i trenta minuti, è il fattore critico del successo del reimpianto e/o del frammento.

  • L'odontoiatra potrà riposizionare il frammento tramite le tecniche adesive di conservativa estetica. Potrà altresì ricollocare il dente nell'alveolo e solidalizzarlo, tramite splintaggio con gli elementi dentali vicini. Questo trattamento non assicura la ritenzione a vita dell'elemento traumatizzato nell'alveolo, esso potrà rimanere in situ per alcuni anni e solo occasionalmente per sempre, ma anche pochi anni di permanenza in bocca giustificano la correttezza del trattamento.