Implantologia
Fase Farmacologica

  • Preparazione farmacologica del paziente:
    • Il paziente dovrà presentarsi, il giorno dell'intervento, senza aver assunto medicinali che possano interferire con i meccanismi della coagulazione.
    • Per poter ottenere un buon rilassamento del paziente è consigliata la somministrazione di ansiolitici (benzodiazepine) prima dell'intervento.
    • E' consigliata una copertura antibiotica in un unica somministrazione: un'ora prima dell'intervento (3 gr di amoxicillina) e, a seconda della gravità dell'intervento, 1 gr ogni 6 ore per 2-3 gg.
    • E' fondamentale, prima di iniziare l'intervento, far sciaquare il cavo orale al paziente, per un minuto con clorexidina 0,20%.
    • Dopo l'intervento, per controllare l'eventuale infiammazione e dolore, per ottimizzare il comfort del paziente, si ricorre alla prescrizione di analgesici, antiinfiammatori, non steroidei (es. chetoprofene 150 mg ogni 12 ore).
  • Antibiotici consigliati per la chirurgia implantare, in alternativa:
    • amoxicillina associata ad acido clavulanico: 3 gr 1 h prima della chirurgia; poi 1,5 gr 6 ore dopo la dose iniziale;
    • amoxicillina 1 gr ogni 12 ore per 4 gg;
    • amoxicillina 1 gr ogni 12 ore per 4 gg cominciando 36 ore prima dell'intervento;
    • cefixima 400 mg 1 h prima della chirurgia; poi 400 mg ogni 24 ore per 3 volte;
    • clindamicina 450 mg 1 h prima della chirurgia; poi 150 mg ogni 6 h per tre volte.