Ortodonzia
Igiene durante il trattamento

  • La mancata igiene orale, durante il trattamento ortodontico mobile o fisso, è il primo anello che innesca quel processo distruttivo del dente che sfocia nella formazione di una carie, l'insorgenza di una gengivite temporanea che può degenerare, se persiste una mancata igiene, in una gengivite cronica perchè la placca si deposita nei punti con maggior ristagno di cibo: sul colletto del dente, negli spazi interdentali, nei solchi delle superfici occlusali.
  • E' importante una corretta abitudine alimentare che riduca il consumo di cibi contenenti zucchero e prodotti di consistenza molle e appiccicosa; preferendo cibi che aiutino l'autodetersione delle superfici dentali grazie alla loro consistenza medio-dura.
  • Dovrebbe essere evidente che, se al termine di un trattamento ortodontico effettuato allo scopo di ottenere un equilibrio masticatorio e un risultato estetico, la presenza di numerosi processi patologici cariogeni non sia un risultato desiderabile.
  • La mancanza di igiene orale non consente quindi il raggiungimento degli obiettivi preposti all'inizio della terapia e può essere considerato, in parte, fallimentare.
  • L'utilizzo dei dentifrici, collutori e gel, che riducano la capacità adesiva della placca batterica e favoriscano un ripristino del livello del pH orale, associati a sostanze rivelatrici di placca batterica e allo strumentario adeguato alla detersione di tutte le superfici dentali e degli spazi interprossimali ci determinano il raggiungimento del successo programmato (la non insorgenza di patologie cariose e gengivali).
  • Anche l'utilizzo del fluoro risulta efficace nela prevenzione della patologia cariosa; altro fattore importante nella prevenzione delle carie è la sigillatura dei solchi occlusali dei primi molari, da effettuare preferibilmente prima di iniziare una terapia ortodontica.