Parodontologia
Diagnosi delle Malattie Parodontali

  • La diagnosi precoce della malattia parodontale deve essere effettuata in tutti i pazienti dall'età pediatrica in poi. Va effettuata in prima visita e in tutte le visite di controllo in quanto lo stato di salute parodontale può modificarsi durante tutto il corso della vita.
  • La visita parodontale si compone dei seguenti elementi:
    • anamnesi medica e dentoparodontale;
    • esame obiettivo (osservazione e ispezione dei denti e dei tessuti molli);
    • valutazione dell'igiene orale domiciliare;
    • sondaggio parodontale (misurazione delle tasche parodontali) che consente di eseguire una diagnosi differenziale tra gengivite e parodontite, stimare la perdita di attacco che rappresenta il segno patognomonico delle parodontiti;
    • mobilità dentale;
    • esami radiologici endorali (limitato ai casi di effettiva necessità);
    • esami di laboratorio nei casi di parodontiti gravi o ad insorgenza precoce, associate a patologie sistemiche.

  • La Società Italiana di Parodontologia ha messo a punto il PERIODONTAL SCREENING AND RECORDING (PSR) che identifica lo stato di salute dei tessuti parodontali; l'obiettivo è quello di differenziare i soggetti sani da quelli malati.