Parodontologia

  • Che cos'è il parodonto ? E' l'insieme delle strutture di sostegno del dente: la gengiva, il legamento parodontale, il cemento e l'osso alveolare.
  • Il termine "Malattia Parodontale" indica un gruppo di malattie che iniziano e rimangono confinate nel tessuto parodontale, per la maggior parte sono lesioni infiammatorie causate da microorganismi che si accumulano nell'area pericrevicolare. Vengono comunemente distinte in gengivite e parodontite.
  • Epidemiologia
    • Circa il 60% della popolazione è affetto da malattia parodontale da lieve a grave.
    • Il 10% è ammalato di parodontite grave che in assenza di un'adeguata diagnosi e terapia può portare alla perdita di elementi dentari.
  • Una quota elevata delle patologie non viene attualmente ne diagnosticata ne adeguatamente trattata.
  • Le malattie parodontali sono legate agli stili di vita, sono provocate da alcune specie batteriche (più di 350!) e sono influenzate nel decorso da fattori locali e sistemici:
    • cattiva igiene orale;
    • fumo;
    • diabete;
    • malattie sistemiche che alterano la risposta immunitaria;
    • anomalie genetiche;
    • stress.
  • Le parodontiti sono la principale causa di edentulismo (perdita dei denti) parziale e totale; la mancata diagnosi precoce e la mancata terapia influenzano la progressiva distruzione dell'apparato di sostegno dei denti, con conseguente compromissione della funzione masticatoria e dell'aspetto estetico.
  • E' inderogabile la necessità di diagnosticare precocemente le malattie parodontali per instaurare una corretta procedura preventiva e/o terapeutica per prevenirle e curarle. La prevenzione e la terapia sono efficaci ed efficienti nella maggior parte dei casi.