Parodontologia
Tasche, Recessioni Gengivali, Forcazioni e Ascesso Parodontale

  • Le tasche parodonotali si distinguono in:
    • False tasche, dovute ad un ingrossamento della mucosa gengivale.
    • Tasche vere, implicano la migrazione apicale dell'epitelio giunzionale (gengiva) oltre la giunzione amelo-cementizia (il punto di incontro tra la corona dentale e la radice); si possono dividere in tasche sovraossee o infraossee. Le tasche infraossee sono descritte secondo il numero di pareti ossee che circondano la radice dentale; il tipo a tre pareti è il più favorevole in quanto la tasca è circondata su tre lati da osso spugnoso e su un lato dal cemento che costituisce la superficie della radice dentale.
  • Le recessioni gengivali sono l'esposizione a tutto spessore della superficie radicolare, con migrazione in senso apicale del tessuto molle. Può avere eziologia:

  • Lesioni delle forcazioni: le forcazioni sono il punto di origine delle radici dentali negli elementi posteriori (molari). L'eziopatogenesi è identica a quella della malattia parodontale. Si distinguono tre gradi di lesione:
    • Primo grado, modesto riassorbimento osseo di tipo verticale; la sonda penetra per pochi millimetri.
    • Secondo grado, la distruzione ossea è più avanzata; la sonda si impegna notevolmente senza oltrepassare completamente la forcazione.
    • Terzo grado, totale distruzione dei tessuti parodontali; la sonda attraversa da parte a parte la forcazione.
  • Ascesso parodontale: è una raccolta localizzata di pus all'interno di una tasca parodontale, si può anche verificare per la ritenzione di un corpo estraneo (es.: lo stuzzicadente), di solito il dente è vitale, c'è presenza di dolore ai movimenti laterali con perdita di cresta alveolare.