Pedodonzia

  • E' quella branca dell'odontoiatria che si occupa del trattamento odontoiatrico nei bambini e adolescenti. Essi rappresentano quella percentuale di pazienti difficili da trattare nella fase iniziale, prima visita, perchè concorrono molti fattori di cui quello principale è "l'ansia" che viene manifestata come "paura del dolore" insita nel paziente in quanto gli è stata inculcata dall'ambiente esterno.
  • L'obiettivo primario dell'odontoiatra, del suo staff e dell'ambiente in cui il paziente viene accolto è di alleviare e se possibile cancellare la paura, perciò è fondamentale trattare prima il paziente pedodontico poi il dente.
  • Obiettivi principali del trattamento:
    • Liberazione del dolore e dell'infezione;
    • Il paziente contento è cooperante;
    • Prevenzione;
    • Istruzione all'igiene orale;
    • Sviluppo di una dentizione permanente sana, funzionale e attraente.
  • Pianificazione del trattamento pedodontico:
    • Anamnesi prossima e remota soggettiva e familiare;
    • Esame obbiettivo (presenza di agenesie, processi cariosi etc.);
    • Test vitalità;
    • Prognosi di lungo periodo per i primi molari permanenti;
    • Esami radiografici: RX endorali, ortopantomografia (OPT) e/o laterolaterale (ove necessario); le radiografie endorali servono per rilevare la presenza di processi cariosi interprossimali non visibili;
    • Verifica nella sequenza dell'eruzione degli elementi dentali e presenza di eventuali asimmetrie;
    • Pronto rinvio ad uno specialista per la presenza di eventuali discrepanze scheletriche o di qualunque altro dato anomalo;
    • Istruzione all'igiene orale con il paziente che usa da solo lo spazzolino, e/o istruzione ai genitori nel caso in cui questo non sia possibile;
    • Sigillatura dei solchi degli elementi permanenti presenti;
    • Trattamento conserviativo ove necessario;
    • Visita ortognatodontica ove necessario;