Xerostomia
"La Bocca Secca"

  • Perchè la nostra saliva è tanto preziona? La saliva è indispensabile per il benessere e la salute del cavo orale, svolge un ruolo importante in tante fasi della vita quotidiana: aiuta infatti a masticare, deglutire e parlare.
  • La saliva rappresenta il nostro miglior alleato per conservare la buona salute di denti e gengive. Contiene molti elementi che svolgono una funzione protettiva e regolatrice, che agiscono singolarmente od organizzandosi in veri e propri sistemi di difesa. E' l'azione combinata di questi fattori come la lattoferina, il lisozima, il sistema della lattoperossidasi che aiutano a conservare una corretta condizione del cavo orale.
  • Quali sono le origini della bocca secca? In condizioni normali il cavo orale risulta protetto contro le aggressioni batteriche che possono alterarne l'integrità. Tuttavia numerosi fattori, possono provocare una diminuzione del sistema di protezione naturale della saliva determinando l'insorgenza della patologia orale detta "xerostomia". Questo è un disturbo apparentemente raro, in realtà più frequente di quanto si possa pensare: una ridotta secrezione salivare è un problema diffuso generalmente segnalato all'odontoiatra solo quando provoca sintomatologie intense e fastidiose.
  • Cause principali della xerostomia: patologie severe come la sindrome di Gougerot-Sjoegren, diabete, radioterapia. L'alterazione della secrezione salivare può essere indotta anche più semplicemente da situazioni legate all'età, l'utilizzo di protesi dentali, depressione, assunzione prolungata di farmaci anche tra quelli più comunemente usati (sono oltre 450 specialità medicinali, tra questi vi sono gli antispastici, i diuretici, gli antiipertensivi, gli antiparkinsoniani, antiflogistici, antistaminici, antipiretici, antidepressivi, ansiolitici, antiaritmici, tranquillanti, miorilassanti).
  • Conseguenze della bocca secca: è risaputo che la saliva "controlla" l'ecosistema del cavo orale a livello chimicofisico, con il costante lavaggio ed azione tampone, sia antisettico grazie ai sistemi enzimatici e fattori immunitari, mantenendo in equilibrio fisiologico i microorganismi che vi dimorano.
    • La modifica del flusso o della composizione salivare determina uno squilibrio indebolendo le difese e cedendo il passo allo sviluppo di germi patogeni; sviluppo della placca batterica, aumento della frequenza della carie ed infiammazione gengivale, presenza di alitosi e nei casi più gravi, stomatiti, afte, parodontiti e problemi nella masticazione, nella deglutizione e nella fonazione.
    • I soggetti affetti da questa patologia accusano inoltre sensazioni di bruciore e lacerazioni della mucosa orale.
    • Questi disagi si ripercuotono in modo molto più ampio sulla condizione psicofisia del soggetto affetto.